Latitude 28 presenta il Falchion e ha attraversato il collo




Nuova Delhi: Latitudine 28 regali e spada passa attraverso il collo - una mostra collettiva a cura di Jasmine Wahi con opere di Anjali Bhargava, Chitra Ganesh, Divya Mehra, Hamra Abbas, Samira Abbassy, ​​Shweta Sangeeta Sandrasegar Bhattad ed esplorare femminismo nelle sue opere a Latitude 28, F 208, G/F, Lado Sarai, Nuova Delhi dal 14 dicembre 2011 al 15 Gennaio 2012 11: 00-07: 00 Telefono: 011-46791111

Mostra Concept:



Rappresentazione del post-Caravaggio Giuditta e Oloferne di Artemisia Gentileschi è una delle immagini più iconiche associati primo femminismo. La tabella illustra la parabola dell'Antico Testamento nel Libro di Giuditta, in cui Giuditta seduce Oloferne, un invasore tirannico. Dopo sedurre e drogare il soldato, Judith procede violentemente a decapitarlo e salvare la sua terra. Si tratta di una classica storia di eroismo al suo interno, ma ciò che rende questo lavoro particolarmente unico è elementi autobiografici. Rappresentazione di biblica Gentileschi, Giuditta è la sua lotta con il suo stupratore, Agostino Tassi, e la mancanza di accuse successive contro di lui. Tassi è stato condannato a un anno di carcere, un tempo che non è mai servito, e gli eventi della sua abuso conclude con ispirazione permanente per Gentileschi. Allo stesso tempo, visto come uno dei pittori barocchi più popolari, la maggior parte dei dipinti di Gentileschi presentano figure e le donne come i principali protagonisti, che ha servito principalmente allegorie bibliche come il Libro di Giuditta.

Questa mostra, ispirata dal lavoro di Gentileschi, è una rappresentazione diversa della reinterpretazione di forti icone femministe attraverso l'uso dell'iconografia storica e religiosa di trasmettere l'empowerment delle donne nella società contemporanea. L'uso distintivo di 'immaginario promiscua' e la violenza simboleggiare una ribellione di successo contro la repressione delle donne come esseri sessuali e politicamente autorizzato.

Ogni opera in mostra è doppiamente ispira un'eroina femminile e l'artista stessa come una forte figura femminile nel contesto della loro società. Se una dea, biblica, o importanza storica essere personaggio, ogni soggetto ignora limitazioni misogine prescritti per le donne.

Il lavoro di Anjali Bhargava (Suffocation Serie 2010) esplora le diverse rappresentazioni e gli attributi fisici associati alla Devi. L'uso di sensualità e seduzione per trasmettere la bellezza divina è rappresentativo delle aspettative sociali piuttosto confusi dalle donne mortali. Inoltre, la presentazione di artisti come dea causa ulteriori limiti della sensualità alla donna comune contro il divino.

Il lavoro di Chitra Ganesh rende omaggio a Rani di Jhansi - la regina guerriera dell'India e la controparte occidentale di eroine come Giuditta e Giovanna d'Arco.

Le opere di Divya Mehra sono due aspetti differenti della mostra. Il lavoro pantaloni mostra il dominio e la repressione della donna nella società patriarcale storicamente. Mentre il lavoro è divertente, è indicativo di una tendenza preoccupante di dominio e di riduzione della resistenza femminile. Il lavoro si alternano onora le donne che sono forti di fronte alla diversità.

Samira Abbassy e Sangeeta Sandrasegar opere esplorare il potere della femminilità e del potere della dea Kali e Durga, come nel contesto indiano, mentre l'applicazione di elementi autobiografici nei loro opere d'arte.



Lascia un commento