L'inevitabile Autosexuality e la totale assenza di Autosexuality di Hans Bellmer e Bellmer Dolls




Hans Bellmer è stato uno dei più grandi artisti surrealisti che sono stati (e vivrà per sempre attraverso i suoi contributi artistici a tempo indeterminato). Il suo lavoro ha ispirato altri artisti di ogni campo immaginabile: registi, fotografi, musicisti e scrittori. I politici hanno anche notato la sua arte. Nato in Germania nel 1902, la creazione di "bambole", nel 1930 ha iniziato come un messaggio di opposizione al partito nazista in aumento.

Bellmer Dolls tre dimensioni sono stati creati. Alcuni avevano le articolazioni e, a volte no. Egli ha anche fotografato le sue bambole, pupazzi costruiti oggetto d'arte, e ha creato disegni squisiti delle sue figure. Le sue bambole erano rappresentazioni di anatomia umana normale. Invece, riportare le braccia alle gambe, gambe, torsi, teste e torsi per. Questi hanno creato molto surreale e in qualche modo, le mutazioni umane. Tuttavia, come gli arti sono stati derivati ​​da strutture anatomicamente corretti, non si può negare che queste cifre si basano sulla forma umana. La maggior parte delle sue creazioni erano basate femminile.



Quando vedi i polsi, due cose emergono. Uno è che è quasi impossibile non vedere il potenziale autosexuality queste opere possiedono. Ciò è dovuto alla ristrutturazione/posizionamento del vostro corpo. Tuttavia, questo stile di bambola comprende solo una parte del suo lavoro. Le altre cifre parlano da polso completamente eliminato qualsiasi autosexuality potenziale.

"Autosexuality" ha variato definizioni. Di solito è associato con la gratificazione sessuale. Questo potrebbe essere attraverso la masturbazione o se si ha la possibilità di avere rapporti sessuali con loro. Come autocunnilingus (sesso auto-orale per le donne), Autofellatio (sesso auto-orale per gli uomini) o Autopedication (pene auto-anal-sex negli uomini). Questi sono i tipi più comunemente conosciuti.

Con potenziale Bellmer Dolls autocunnilingus è inevitabile. Con la sostituzione di parti del corpo, questo atto sarebbe stato facile fare un gran numero di queste figure se fossero reali. In realtà, molte delle sue fotografie e disegni quasi portano a questa percezione. Essi sono anatomicamente in modo tale che questi atti non è solo semplice, ma apparentemente creato solo per questo scopo. Come per tutti i grandi surrealisti, nulla è chiaramente spiegato all'osservatore. Bellmer non tenere la nostra mano quando guardiamo il suo lavoro. Creiamo la nostra percezione.

Nel suo non-doll registrata dal 1968, Mademoiselle L'Aigle, vediamo una donna in posizione supina, con il peso viene distribuito ai glutei. Il suo torso superiore è arcuato in avanti e le gambe sono completamente impegnati. Lei sta tirando il suo vestito. Un pene eretto è venuta fuori della sua vulva. Lei lo guardò con un sorriso un po 'beffardo sul volto. L'incisione mostra chiaramente che avrebbe potuto svolgere Autofellatio in "questo" pene emergente, se voleva.

Tuttavia, come detto, altre figure e disegni Bellmer hanno una totale assenza di qualsiasi forma di potenziale autosexuality. Con loro possiamo vedere due torsi (con gambe) annesse alle loro torsi seamlesly come persona. Nessun volto e senza armi. Solo la gambe, glutei, e vulvare. Questo disegno autosexless è comune in gran parte del suo lavoro.

Il lavoro di Bellmer non è vita, ma piena di vita. E 'cambiata, ma perfettamente naturale.

Cosa possiamo imparare da questa meravigliosa arte ...? Queste implicazioni sono per lo spettatore a decidere. O meglio ancora, perché preoccuparsi? Forse, possiamo godere solo il loro lavoro in modo che sia ed essere grati che avete condiviso con noi.

Kimi Kalfino



Lascia un commento