Segreti Nascosti animali Mona Lisa. . . And More




Strega Gufi e Santo cristiano scoperti in Mona Lisa Paesaggio. Mistero-solver Scott Lund Identifica Immagini Site Survey online parto Cult Da Vinci tra il Vaticano e il lago di Nemi.

"Sì, ci sono animali nascosti nel Mona Lisa, ma non dovrebbe guardare al lato per vedere loro", dice lo scrittore Scott Lund Research, che è tornato a Los Angeles dopo la sua presentazione innovativa dei segreti della pittura a Roma 9/10.11. Lund ha appena rilasciato nuovi effetti grafici che identificano le figure le splendide formazioni rocciose del lato sinistro del capolavoro di Leonardo da Vinci iconica, conosciuta anche come "La Gioconda" e "La Gioconda". Chiaramente visibile è la figura di San Cristoforo che porta il Bambino e tre gufi di diverse specie raggruppate.



"Da quando ho fatto le mie scoperte al pubblico Mona Lisa codice, ci fu un'ondata di persone con alcune interpretazioni più inverosimile di simboli segreti", dice Lund, il quale sottolinea che l'immagine non è un test di Rorschach. "Che cosa c'è di diverso le immagini che sto mostrando è che hanno un chiaro significato nel contesto di una linea di ricerca che Leonardo concepì tra il Vaticano e pratiche di culto parto a Lago di Nemi, vicino a Roma. Finale E 'opposto di questa indagine terra che vengono abilmente rappresentato in due incongruo sfondo delle parti Mona Lisa. "

Lund afferma che la figura di Saint Kitts e del bambino corrisponde esattamente al punto in cui migliaia di donne in gravidanza hanno fatto un pellegrinaggio alla famosa primavera del Parto dea Egeria e confluivano nel lago di Nemi. Informazioni - al di là della cresta rocciosa formata a somiglianza dei tre gufi - sono state le attività del culto di Diana, un'altra dea del parto è stato descritto come il supremo madre della stregoneria europea. La parola italiana per "strega" significa anche "civetta" e monete di Diana sul Lago di Nemi nel programma come una dea di tre cifre, rappresentazione così stimolante in tre gufo Leonardo.

Nella sua illustrazione recentemente pubblicato, Lund mostra che Leonardo ha ottenuto la sua ispirazione per i gufi nascosti dalle monete greche e romane. Degno di nota è la somiglianza del gufo sul lato sinistro della formazione rocciosa con la civetta di Atene, che è stato stampato in una delle monete più famose dell'antichità. "Il gufo sulla destra è un 'gufo cornuto' - Una specie Leonardo ha scritto per la sua eccezionale capacità di vedere di notte", dice Lund.

"La composizione di San Cristóbal con il ragazzo che salta nel lago di Nemi è classico Da Vinci. Volta per vedere dove la vernice è a destra di te. Devi solo non può fare questa roba", dice Lund.

Tra le altre cose, la Monna Lisa di Lund si è dimostrato un progetto gemello del Tempietto di Bramante, che attraversa la linea di indagine Leonardo. "Sembra abbastanza logico che il dipinto più iconica di tutti i tempi sarebbe l'equivalente simbolico delle icone più importanti del Rinascimento", dice Lund, che nota che il disegno circolare della piccola cappella fu ispirato dai templi delle vestali che erano anche al Lago di Nemi. Il tempio è di proprietà del governo spagnolo e Lund è in attesa di una risposta dal Academy per le sue scoperte della Reale Accademia di Spagna a Roma, propriamente conosciuta come la Reale Accademia di Spagna a Roma (RAER).

Scott Lund Copyright 2011



Lascia un commento